domenica 19 maggio 2019

{bacheca} Sempiterna Italia, 9. Il fascismo è morto...i fascisti stanno benissimo.


Dieci anni dopo questo tardo scritto di Giorgio Bocca (1920-2011), eletto caro amico anche se mai conosciuto di persona, non è solo una lucida cronistoria ed analisi del passato e di quel presente (17 aprile 2009). Gli sviluppi intervenuti nella nostra storia sociopolitica sono da Bocca intravisti e definiti nel titolo (peraltro forse redazionale) e nell'ultima frase del suo articolo. Oggi, 2019, i fascisti sono presenti nel governo della repubblica, in quello di molte regioni; non mancano, anzi sono numerosi ed estroversi, nell'astensione parlamentare e del 
Paese, nell'opposizione (dove se ne constatano comportamenti in settari sedicenti di sinistra), in una impressionante e deleteria miriade di partiti e movimenti, distinti nelle sigle, uniti nel voler riportare la nostra Patria in orbace. La qual cosa, purtroppo, non è improbabile, stanti i dati e le prospettive economiche, nonché il comportmento ignobile della borghesia produttiva incapace di trovare soluzioni, violentemente restia a rischiare investendo in produzione e lavoro i propri capitali.
F.R. (25 aprile 2019)

mercoledì 8 maggio 2019

Franco Ferrarotti (1926) sull'oggi e i vecchi.

Navigando nel Web, durante la serale esplorazione informativa sugli accadimenti salienti della giornata, mi sono imbattuto in una intervista a Franco Ferrarotti, 92 anni, dimenticato sociologo, noto politicamente grazie all'esperienza olivettiana del Movimento di Comunità. Evidentemente lusingato per l'occasione di uscire da lunga dimenticanza, ha fatto dichiarazioni ovvie – 

come spesso può capitare ai sociologi – ma comunque utili per sviluppare una successiva riflessione approfondita. In merito all'attuale situazione italiana il successore al dimissionario Adriano Olivetti alla Camera dei Deputati (1959) ha dichiarato, a N. Mirenzi per l'”Huffington Post” del 10 marzo 2019, quanto segue:

venerdì 3 maggio 2019

Una Lotta nel suo corso, 5.

Appendice I - Fatti e documenti, pp. 267-318.
Post precedenti:
3 dicembre 2018 – 1. Introduzione; Prefazione; Nota Editoriale; Lotta nel suo corso, pp.3-66.
8 gennaio 2019 – Intermezzo prima parte, pp.67-126.
3 marzo 2019 – Intermezzo seconda parte, pp.127-192.
3 aprile 2019 – Intermezzo terza parte, pp.192-265.

Post successivi in uscita

3 giugno 2019 – 6. Appendice II – Persone, pp.319-356, più biografie di Licia Collobi Ragghianti e Sandrino Contini Bonacossi.
3 luglio 2019 – 7. Indice dei nomi; Indice generale; Documentazioni, 1.
3 agosto 2019 – 8. Documentazioni, 2.
3 settembre 2019 – 9. Documentazioni, 3.